Caso Ares Gate: testamento e tesoretto.

A seguito delle rivelazioni fatte dentro la casa del Grande Fratello Vip5 da Rosalinda Cannavò e Massimiliano Morra, ogni giorno l’AresGate si arricchisce di elementi e documenti che sono al vaglio degli Inquirenti.

“Istigazione al suicidio” questa una delle ipotesi di reato che si fanno largo e che il PM Carlo Villani stà percorrendo, con l’aiuto anche di altri Vips che erano degli habituè nella Villa di Zagarolo dove vigevano regole rigide e comportamenti alquanto bizzarri.

Un’inchiesta che sta andando verso aspetti economici anche a seguito della lettera che Losito ha scritto a Tarallo dove lamentava il suo disagio anche a seguito dei conti in rosso della Ares e Teodosio si sentiva particolarmente responsabile.

Una eventualità che però non fa’ il paio con il testamento redatto nel 2007 dallo stesso Teo a favore di Tarallo dove c’erano dei lasciti importanti come la Villa di Zagarolo, un appartamento a Trastevere, una casa a Milano ed un gruzzoletto di 7 milioni di € oltre alla polizza di 300 mila € che viene contesa tra il fratello di Teo, Giuseppe e Tarallo.

La ARES è fallita dopo un anno dalla morte del Losito e per la cifra non impossibile di 1 milione e mezzo di €, che poi erano nelle possibilità del Teodosio a quanto scoperto poi nel testamento.

Vedremo il continuo di questa Yellow Story !