GFVip6 27° puntata : Game Over ???

——— Il burattinaio “Ciccio Pasticcio“, che ha tessuto le trame della piu’ ridicola delle telenovele cileni; e’ sicuramente un uomo felice e soddisfatto, perche’ gli ambigui cespugli ed il circo patetico tra Alex-Soleil-Delia, ad oggi, hanno dato, in termini di ascolti e di attenzione mediatica, risultati proficui. 

Tutto e’ iniziato con i problemi di gelosia, spifferati sulle pagine di gossip, dagli sposini Alex e Delia; poi il fatidico riconoscersi tra Alex e Soleil, travolti da un’attrazione energetica hanno iniziato come semplici circensi, passando per chimica artistica e massaggi altruistici, baci cinematografici ed effusioni spinte, auto proclamati “l’emblema dei sentimenti veri e puri dentro la casa”, sono finiti miseramente in un triste quadrilatero.

Il trio, ieri sera, ha dato il meglio di se’. Delia, ferita e delusa, e’ approdata a Cinecitta’ per lasciare il marito; tra un “sei un manipolatore” e “non e’ vero che l’amore vince ogni cosa”, nella distrazione generale ha sgridato Alex per avere preso il sopravvento sul copione concordato. L’Hey Man, che ama solo se stesso e non deve chiedere mai, ha detto tutto ed il contrario di tutto: ama follemente la compagna ma la tradisce platealmente, la vita vera e’ fuori ma non riesce a staccarsi dalla verita’ dei sentimenti della bolla, non ha tradito ma e’ stato se stesso. 

L’uscita artistica di Alex, ha trasformato la donna Alfa Soleil, in un incrocio tra Maria Goretti e la piccola fiammiferaia. E’ passata dal professare l’amore per la profondita’ e la veracita’ del Belli, dal sostenere e difendere a spada tratta il legame con lui, a scaricarlo come l’innamorato fuori controllo, per poi fare la scena madre di gelosia del lancio della valigia, da donna usata e tradita.  

Il game over e’ ancora lontano; adesso ci saranno le remunerative ospitate nei salotti televisivi. Nel frattempo, Soleil, nella sua interpretazione migliore di una donna sedotta e abbandonata, girera’ per la casa in cerca di santificazione, spiattellando le confessioni del “sotto coperta”, in attesa di un estenuante e brutale duello all’ultimo sangue con Alex. 

Stay tuned. 

P.S. In questo delirio generale, siamo tutti un po’ Aldo Montano.