Germogli di primavera… gli Asparagi!

Protagonisti della primavera, germogliano nei campi con l’arrivo della bella stagione.

Gli asparagi sono ricchi di proprietà benefiche nutritive grazie all’alto contenuto di sali minerali, acido folico, vitamina A e B, fosforo, calcio, magnesio, potassio e sodio, risultano essere grandi alleati per chi ha il diabete, per chi in generale ha bisogno di mangiare sano, stimolare la diuresi e depurarsi considerando che contengono solo 25 kcal ogni 100 grammi.


Esistono diverse varietà in natura:
bianco che crescendo sotto terra, quindi in assenza di luce, non si colora ed ha un sapore delicato;

viola ha un sapore fruttato e amarognolo e si può mangiare crudo;
verde ha un sapore forte mentre il germoglio ha un sapore dolciastro, il gambo deve essere pelato;
rosa di Mezzago è coltivato nella zona di Monza e nella Brianza ed è simbolo di biodiversità agroalimentare lombarda.

La più grande differenza è tra asparagi coltivati e selvatici, i primi sono molto più grandi, con un fusto corto e rigido.

In cucina sono eccezionali se accompagnati a formaggi stagionati oppure con i crostacei o le uova.
Oggi vi proponiamo come sempre una ricettina facile facile e gustosa che esalta il sapore intenso e raffinato dell’ortaggio in questione.

Il RISOTTO CON ASPARAGI

Ingredienti:
320 gr Riso carnaroli
Q.b Olio extravergine d’oliva
1 mazzo Asparagi verdi
Scalogno
Q.b Acqua di cottura degli asparagi
Sale
Pepe
Parmigiano reggiano
Vino bianco

Preparazione:
Laviamo bene gli asparagi e tagliamo la base del gambo più legnoso, lasciando la parte più morbida che andremo a tagliare a rondelle sottili e lasciamo intere le punte. (Se usiamo degli asparagi selvatici noteremo che sono più piccoli e teneri quindi non è necessario eliminare delle parti).
Cuociamo gli asparagi in una pentola con acqua bollente salata per dieci minuti lasciandoli croccanti, scoliamo tenendo l’acqua di cottura che ci servirà per cuocere il riso.
Affettiamo lo scalogno e mettiamolo a rosolare in una padella con l’olio, aggiungiamo il riso e lo tostiamo, sfumiamo con il vino bianco a fiamma dolce e procediamo con la cottura aggiungendo di volta in volta l’acqua della cottura degli asparagi.
A metà cottura aggiungiamo gli asparagi e continuiamo a mescolare fino a cottura terminata. Aggiustiamo di sale e pepe e mettiamo il parmigiano.
Se desideriamo un risotto più cremoso, a cottura ultimata aggiungiamo un cucchiaio di crescenza o di Philadelphia.

Il vino consigliato per questo piatto è un Sauvignon Blanc molto profumato.