Amici mai

Pierpaolo Petrelli ed Elisabetta Gregoraci non potrebbero essere più diversi: lui faccia da bravo ragazzo, qualche apparizione più o meno importante in televisione, si barcamena facendo diversi lavori per mantenere il figlio. Lei, bellissima e irraggiungibile, presente in televisione, al cinema e sulle copertine di numerose riviste italiane ed internazionali, un ex marito ingombrante, vive una vita agiata con l’unico vero amore della sua vita, il figlio Nathan Falco.

Entrati nella casa del GFVIP5, per Pierpaolo è subito colpo di fulmine. Nasce un rapporto intenso e inaspettato: si incontrano e si scontrano, si avvicinano e si ignorano, ridono e piangono, flirtano e litigano. Tra cagnolini, palloncini, gatte morte, paletti, ex amori non dimenticati e messaggi in codice, qualcosa si spezza: la passione di Pierpa viene frenata dalla consapevolezza di Eli che le telecamere non perdonano, soprattutto con il figlio a casa che guarda. L’assenza di certezze e di rassicurazioni da parte di lei, la carenza di supporto e di maturità da parte di lui fanno crollare “l’amicizia speciale” che aveva mandato in subbuglio i Gregorelli. 

E poi all’improvviso arriva Giulia Salemi che sconvolge Pretelli. Insieme i Prelemi sono belli, giovani, felici, passionali e molto innamorati.  

Dei Gregorelli non rimane nulla, tutto distrutto e ridotto in macerie. Ma mentre Elisabetta chiude positivamente con un “se voi siete felici siamo felici tutti”, le dichiarazioni post reality di Pierpaolo fanno trasparire una rabbia ed un rancore inspiegabili.  

Da un’intervista all’altra la versione dello sgretolamento gregorelliano cambia, è un continuo arrampicarsi sugli specchi per giustificare il drastico cambiamento di rotta verso altri lidi. Le constanti frecciatine all’ “amica Gregoraci” sono il chiaro segnale di quanto quei paletti di elisabettiana memoria brucino ancora. La caduta di stile nel rivelare con risoluta certezza la presenza di un uomo nella vita di Eli, affermazione smentita con veemenza dalla diretta interessata, delinea il punto di non ritorno.Tra amici che si rispettano e che hanno condiviso così tanto, sarebbe bastata una semplice telefonata chiarificatrice, ma forse aveva proprio ragione Venditti

SOCIAL

Direttore Editoriale: Maurizio Sorge

Le foto presenti su sorgeveritas.com sono state in larga parte prese da Internet, e quindi valutate di pubblico dominio.

Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione – indirizzo e-mail info@sorgeveritas.com, che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.

Privacy Preference Center